sabato 6 gennaio 2018

Mare d'inverno con pupattola


Se devo essere sincera il mare lo preferisco d'inverno.
Mi piace nuotare, ma non rosolarmi al sole, contendermi in mio fazzoletto di spiaggia come fosse un fortino assediato con la sensazione di galleggiare in un brodino di creme abbronzanti altrui.
Il mio mare d'estate ideale o è quello del nord Europa o è quello di spiagge deserte troppo lontane da casa mia.
D'inverno il mare, invece, ha una sua malinconia particolare che fa eco a quella che sta di sottofondo alla mia anima.
Oppure regala tramonti che sono ingorghi di colore.
Meraviglie troppo schive per rivelarsi alla massa del turismo estivo.
Il mare d'inverno è la spiaggia aperta e finalmente di tutti, con le impronte sulla spiaggia che si mescolano a quelle degli uccelli e dei granchietti, mostrando che altri, finalmente, si riappropriano di uno spazio che in definitiva sarebbe loro.

Mare d'inverno con pupattola è godere di temperature che nelle nostre belle colline non sono concesse. Scoprire che il lungo mare è cristallizzato in uno luna park anni '80, in cui, a guardar bene, forse ritrovo quella stessa identica giostra in cui sono salita ia quando avevo le dimensioni della pupa e costatare come questo dia una strana sensazione rassicurante. Tutto sommato diventiamo tutti grandi sullo stesso bruco-mela (speriamo che nel mentre abbiano almeno fatto la dovuta manutenzione).
Mare d'inverno con pupattola è finalmente camminare tutti e tre insieme, a ritmi che il lavoro non permette. 
Ci godiamo i suoi passi, la conquista di parole sempre nuove. Noi che, al contrario di moltissimi genitori non dobbiamo abbassare le nostre aspettative da un idealizzato bimbo ideale a un bimbo reale. A noi il bimbo ideale lo hanno preso a cannonate tempo fa. Ci hanno detto che nostra figlia, se mai fosse arrivata, sarebbe stata traumatizzata e in ritardo sulla vita. Ci troviamo invece con questa frugoletta ricciuta pronta a conquistare il mondo a sorrisoni, a dimostrare che lei è grande, a neppure un anno e mezzo, per fare questo e quello da sola.
Mare d'inverno con la pupattola è godercela appieno, gongolanti e fieri di ogni sua conquista.
Mare d'inverno con la pupattola è anche, non si capisce bene come, tornare a casa con quel raffreddore che si voleva evitare (saranno stati i 15 gradi di sbalzo termico?).


15 commenti:

  1. Buona vacanza al mare ( il mare in inverno è meraviglioso) e buona Epifania.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  2. Anch'io amo il mare d'inverno, sebbene sia una di quelle persone a cui piace rosolare. D'estate frequento spiagge poco frequentate, fuori città, e cerco di sistemarmi lontana dalle folle. Con me tollero poche persone. Il marito, o un'amica, o entrambi, ma non potrei andare in spiaggia con una compagnia di 25 amici, come facevo da ragazzina. E quando arrivano le orde di turisti scappo in Piemonte, in mezzo al nulla. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivendo al mare, conoscerai tutte le spiaggette segrete, così come io ho i miei rifugi lacustri!
      Peccato non esserci incrociate, in fuga entrambe nella regione dell'altra!
      Buona ripresa.

      Elimina
  3. Bellissimo post. E non solo perché qui di fronte hai un altro che ama il mare d'inverno (che non è solo un film in b/n visto alla tv :p)
    Bel post perché ci ho visto un momento di vera evasione, di sogno, di famiglia :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)

      E buona ripresa anche a te, Moz

      Elimina
  4. Anch'io trovo bellissimo il mare d'inverno, adoro la calma della spiaggia semideserta e i colori che regala. Un'atmosfera di leggera malinconia e di pace. Le foto che hai fatto sono bellissime. Molto tenere quelle della pupattola. Buona vacanza

    RispondiElimina
  5. Adoro il mare in ogni stagione e credo che il raffreddore sia proprio dovuto allo sbalzo termico, quando andammo 2 anni fa in Liguria a gennaio passare il Turchino fu epocale, davvero pareva di essere stati sbalzati in un altro emisfero. Avete trascorso giornate direi perfette, con qualche nota nostalgica al brucomela di quelle che piacciono a me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la temperatura era favolosa. Non sarei più tornata a casa!

      Elimina
  6. Il mare è sempre bello, anche in inverno. La pupattola sicuramente imparerà ad apprezzarlo, anche col raffreddore da "pagare" come pedaggio, che comunque serve a rafforzarla ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono io che non mi sento così rafforzata, ahimè...
      Buona ripresa!

      Elimina
  7. "Tutto sommato diventiamo tutti grandi sullo stesso bruco-mela", eccezionale! Felice 2018

    RispondiElimina